NILO PROVINCIA DI FIRENZE

BUSINESS PLAN

CHE COS'È

Il business plan (o piano di fattibilità) è lo strumento per pianificare e presentare, in modo organico ed efficace, il progetto d'impresa che si intende realizzare.

Un piano di fattibilità si compone di almeno tre parti fondamentali: una prima parte introduttiva in cui si presenta l'idea imprenditoriale e l'imprenditore stesso con le sue principali qualità; una seconda parte tecnico/operativa in cui si deve fornire un quadro chiaro di cosa si vuole fare, come e dove si vuole farlo; una terza parte in cui verranno inserite le previsioni economico/finanziarie.

FINALITÀ

Lo scopo principale del business plan è stabilire l'effettiva attuabilità del progetto d'impresa e i termini precisi in cui esso può venire attuato. Esso può essere utilizzato come strumento per:

  • pianificare e controllare l'attività imprenditoriale
  • ottenere finanziamenti per la costituzione di una nuova impresa
  • conoscere e ragionare circa l'andamento dell'impresa
  • esaminare gli aspetti economici, finanziari e gestionali del progetto
  • determinare le risorse umane e finanziarie indispensabili per avviare e sviluppare la nuova impresa
Il business plan non deve prevedere solo l'articolazione del progetto e la sua valutazione sul mercato, ma anche la stima dei fabbisogni necessari alla sua realizzazione e l'anticipazione delle ricadute che esso avrà sul piano economico, finanziario e occupazionale. Tale documento quindi riassume e approfondisce l'idea d'impresa e tutte le azioni necessarie a svilupparla e renderla operativa.
Oltre che nella fase della pianificazione, può risultare utile redigere il business plan per aziende già avviate, in quanto esso assume un'utile funzione di controllo al fine di rilevare eventuali scostamenti rispetto alle previsioni. Attraverso la redazione del business plan l'imprenditore può valutare:
  • la fattibilità dell'idea imprenditoriale
  • l'ammontare e la natura delle risorse necessarie all'avvio ed allo sviluppo dell'impresa
  • il tempo necessario per il recupero dell'investimento
Grazie al business plan, i soci e collaboratori della società sono informati sugli obiettivi e sulle attività pianificate, oltre che sulla distribuzione dei ruoli e delle competenze all'interno della futura organizzazione. Inoltre, i potenziali finanziatori, clienti o fornitori, possono verificare la validità e l'efficacia dell'idea imprenditoriale e del mercato di riferimento.

ELEMENTI COSTITUTIVI

Il business plan deve essere costituito almeno dai seguenti elementi:

  • sintesi dell'idea imprenditoriale
  • presentazione dell'azienda
  • analisi del mercato di riferimento, delle caratteristiche concorrenziali e dei fattori critici
  • piano delle vendite del prodotto o servizio
  • piano di produzione (solo per le aziende di produzione)
  • struttura organizzativa dell'azienda
  • piano degli investimenti
  • piano economico finanziario
  • piano temporale dello aviluppo dell'attività
  • sintetica valutazione dell'impatto ambientale

Ultimo aggiornamento: 28/12/2011
I contenuti della presente pagina hanno una valenza unicamente informativa: fanno fede soltanto i testi di legge pubblicati nella G.U.
Conform declina ogni responsabilità per eventuali danni cagionati a terzi e per qualsiasi problema derivato dall’uso e la diffusione della presente pubblicazione.